Note di Colore

Quando Dal 23 Marzo al 30 Marzo
Luogo Ex Real Fonderia alla Cala
Indirizzo Piazza Fonderia, 7, 90133 Palermo PA, Italia

Mostra Pittofotografica degli artisti pittori: Megna Giuseppina e Calò Salvatore.

 Giuseppina Megna: nasce a Palermo dove vive ed opera. Comincia il suo percorso artistico negli anni 80 come decoratrice di ceramica. Gestisce dagli anni 90 fino al 2004 l'attività artistica nel centro storico di Palermo. Nel 2009 si iscrive al corso libero del nudo presso l'Accademia di belle Arti di Palermo, viene seguita dal Prof. Ninni Sacco che le trasmette l'entusiasmo del colore che impara a plasmare nelle tele con un equilibrio cromatico esuberante, studia anche 'Incisione' di cui si appassiona producendo in pochi anni una notevole produzione. Entusiasta dalla pittura dal vero, comincia a partecipare a delle estemporanee in vari comuni siciliani ottenendo positivi risultati sia di critica che di pubblico, predilige la pittura ad olio ma si cimenta anche con gli acrilici e l'acquarello, ha partecipato a diverse collettive. Tra le sue personali: Colazione al Tiffany Palermo 2013, L'ombelico del mondo Mondello (PA)2013, Galleria L'Urlo di Rosaria Trapani 2014, Villa Niscemi Palermo 2015, Isola delle Femmine 2015, Hotel Palace SanPaolo 2015. Partecipa all'iniziativa Maqueda pedonale con opera donata alla città di Palermo ed esposta nella sala delle carrozze a villa Niscemi. Attualmente partecipa alla mostra itinerante su Padre Puglisi e altra sulla Divina Misericordia. Sue opere si trovano in collezioni private e pubbliche di vari comuni siciliani. 

Salvatore Calò: nasce a Palermo, dove vive ed opera in via Antonio Raccuglia 19.

Dipinge ad olio dalle scuole medie; nonostante il talento manifestato nelle arti visive prosegue gli studi tecnici , continua comunque a disegnare e dipingere. Frequenta la scola libera del nudo ed il laboratorio di incisione presso l'Accademia delle Belle Arti di Palermo. 

E' presente, dal 1972 in varie manifestazioni e mostre personali.
Ha avuto esperienze artistiche in diverse città italiane ed estere, importante la permanenza dal 1974 al 1988 per motivi di lavoro a Domodossola dove ha modo di frequentare artisti di diverse formazioni. Ha partecipato a numerose estemporanee in comuni Siciliani e Piemontesi. E’ autore di murales nelle stazioni ferroviarie di Termini (PA), Cefalù (PA), Marsala (TP), Villarosa (EN)-sede di un museo su carri ferroviari, Orleans (PA) , nella scuola Nino Bixio (PA) ed al comune di Vallelunga (CL), oltre ad avere realizzato “trompe- l’oeil” in diverse abitazioni private ha dipinto pannelli per l’ospedale Civico di Palermo col gruppo degli “eco futuristi”, movimento fondato a Palermo dal maestro Mazzamuto. 
Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private in diverse città Italiane e stati esteri.
E’ stato citato da: P. Buttazzoni (Eco risveglio), Vanni Oliva (Proposta: immagini per ricordare Ed. ANPI), Calogero Monreale (Giornale di Sicilia), Fabrizio Legger (Monviso), Fernandez (La Voce del Dopolavoro), Salvatore Ferito (Il Mediterraneo), Leonardo Cordone (Linea Diretta).

Chi organizza Pietro Muratore
Scritto da

Allegati

Note di colore2 (2).PNG

0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Risorsa di Amministratore C.V. inserita il 07-02-2018

Note di colore2 (1).PNG

0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Risorsa di Amministratore C.V. inserita il 07-02-2018